Atletica

 

Domenica 9/9  a Mezzenile

REGOLAMENTO ATLETICA

Sono previste 6 gare: corsa di velocità (60 mt), corsa ad ostacoli (60 mt, per i maschi saranno alti 76 cm e per le femmine 60 cm), lancio del peso (5 kg per i maschi e 3 kg per le femmine), lancio del vortex, salto in lungo e salto in alto.

Le gare saranno sia maschili che femminili.

La FORMULA, per le gare di corsa (velocità ed ostacoli), è suddivisa in TRE FASI:
1^ FASE: formazione di 4 batterie da tre corridori con gli atleti che si affrontano in gare singole. Il/la primo/a classificato/a e i due migliori tempi accedono alle semifinali uno e due, gli/le altri/e alle semifinali tre e quattro.
2^ FASE: semifinali. Formazione di 4 batterie da tre corridori con gli atleti che si affrontano in gare singola. I primi due classificati delle semifinali uno e due accedono alle finali per il 1°-4° posto, i terzi classificati delle stesse semifinali e I PRIMI CLASSIFICATI DELLE SEMIFINALI TRE E QUATTRO accedono alla finale 5°-8° posto mentre i secondi e terzi delle semifinali tre e quattro accedono alla finale 9°-12° posto.
3^ FASE: FINALI. Formazione di 3 batterie da quattro corridori con gli atleti che si affrontano in gare singole. In base al piazzamento ottenuto nella singola finale, si otterrà la classifica di specialità (maschile e femminile).

Gli ostacoli verranno posti a mt 7,50 tra loro con il primo ostacolo a 12 mt dalla linea di partenza e l'ultimo a mt 10,50 dalla linea di arrivo.

Per le gare di lanci e salti, ogni atleta avrà a disposizione 5 tentativi: la graduatoria del miglior risultato ottenuto da ognuno di loro, determinerà la classifica di specialità.

Le squadre potranno avere una riserva per specialità da utilizzare SOLO in caso di infortunio del primo atleta sceso in campo.

La classifica finale sarà stabilita in base alla sommatoria dei piazzamenti dei singoli comuni ottenuti nelle varie specialità: alla squadra con la sommatoria più bassa verrà attribuita la vittoria e i 12 punti in classifica e i punteggi a scalare alle altre squadre (11 al secondo, 10 al terzo, ..., 2 all'undicesimo e 1 al dodicesimo.

NON SARANNO AMMESSI ATTI DI VIOLENZA VERBALE (COMPRESE LE BESTEMMIE O LE OFFESE PERSONALI) O FISICA O REAZIONE CONTRO ARBITRI, AVVERSARI, DIRIGENTI, ALLENATORI O MEMBRI DEL COMITATO PENA LA SQUALIFICA IMMEDIATA DELLA SQUADRA DAL TORNEO!