Calciobalilla (calcetto)


Domenica 22/7  a Traves

 

REGOLAMENTO CALCIOBALILLA

Per il gioco non sono ammessi: gancio, gancio involontario, gancetto, rullata, spostare il calcetto e il gol in pallonetto (saltare la stecca del portiere).
NEL CASO IN CUI CI SIA UN GOL
VIZIATO DA UN'AZIONE FALLOSA, IL GOL VIENE ANNULLATO. NEL CASO DI AZIONE "IRREGOLARE", L'AZIONE VIENE FERMATA E SI RIPRENDE CON UNA PUNIZIONE IN FAVORE DELL'AVVERSARIO DALLA STECCA PIU' VICINA A DOVE E' STATO COMMESSO IL FALLO (ES.: SE IL FALLO LO FA L'ATTACCANTE, LA PUNIZIONE LA BATTONO I TERZINI, SE LA FANNO I DIFENSORI, LA PUNIZIONE LA BATTONO GLI ATTACCANTI, SE A CENTROCAMPO, CHI HA SUBITO IL FALLO RIMETTE IN GIOCO LA PALLA). LA PUNIZIONE E' SEMPRE INDIRETTA (PALLINA BATTUTA SULLA SPONDA LUNGA PRIMA DEL TIRO VERSO LA PORTA AVVERSARIA).
SE LA PALLA SI FERMA NELLA ZONA DI CAMPO DIFENSIVA, VALE LA "REGOLA" <PALLA CONTESA PALLA ALLA DIFESA> FACENDO BATTERE LA PALLA SULLA SPONDA CORTA PER RIPRENDERE IL GIOCO E CON IL DIFENSORE CHE DICE <BUONA> PER RIPRENDERE IL GIOCO. IL GIOCO RIPRENDE CON IL TOCCO DELLA PALLA SULLA SPONDA FATTO FARE DALL'OMINO PRIMA DI COMPIERE IL TIRO.
SE LA PALLA SI FERMA IN ALTRE ZONE DI CAMPO, SI RIBATTE DA CENTROCAMPO. LA PALLA VA RIMESSA IN GIOCO DA CHI HA INIZIATO IL GIOCO.
Se la palla entra ed esce IN PORTA (cassonetto), è gol E SI RIPRENDE CON LA RIMESSA IN GIOCO DA CENTROCAMPO.
L'inizio della partita, la ripresa del gioco dopo il gol, dopo un fallo o dopo che la palla esce dal tavolo, avviene sempre da centrocampo CON la palla CHE deve BATTERE SULla sponda opposta DI CHI LANCIA.
Il campo viene sorteggiato E CAMBIATO DOPO OGNI PARTITA e il lancio della palla VIENE FATTO DA CHI HA LE PALLINE DAL PROPRIO LATO DI GIOCO, AD ECCEZIONE DELL'EVENTUALE QUINTA PARTITA NEL QUAL CASO IL LANCIO avviene una volta per squadra alternativamente AL GOL.

La FORMULA, per ogni torneo, è suddivisa in TRE FASI:
1^ FASE: formazione di 4 gironi, per torneo, da tre squadre con le tre squadre che si affrontano in gare di sola andata al meglio delle 3 partite su 5, ognuna ai 6 goal. Le vincenti dei gironi accedono alle semifinali 1°-4° posto, le seconde classificate alle semifinali 5°-8°, le terze a quelle 9°-12°.
2^ FASE: semifinali. Gare di sola andata al meglio delle 3 partite su 5, ognuna ai 6 goal. Le vincenti accedono alle rispettive finali (1°-2°, 5°-6°, 9°-10°) le perdenti alle proprie (3°-4°, 7°-8°, 11°-12°).
3^ FASE: FINALI. Gare di sola andata al meglio delle 3 partite su 5, ognuna ai 6 goal. Le vincenti si aggiudicano il posto di merito (1°, 3°, 5°, 7°, 9°, 11°) le perdenti il proprio (2°, 4°, 6°, 8°, 10°, 12°).

Le squadre possono avere una coppia di riserva per torneo che può essere usata solo prima dell'inizio del nuovo turno (salvo infortunio): la squadra in campo può perciò essere modificata ad ogni gara.

Punteggi in classifica: vittoria 3 punti, sconfitta 0 punti.
In caso di parità di classifica, si tiene conto di: 1) differenza punti; 2) maggior numero di punti fatti; 3) minor numero di punti subiti. Persistendo la parità in classifica, sfida ai 3 gol su 5 ed eventualmente sorteggio.

La classifica finale viene stabilita in base alla sommatoria dei piazzamenti dei singoli comuni ottenuti nei loro tornei: alla squadra con la sommatoria più bassa è attribuita la vittoria e i 12 punti in classifica e i punteggi a scalare alle altre squadre (11 al secondo, 10 al terzo, ..., 2 all'undicesimo e 1 al dodicesimo).

NON SONO AMMESSI ATTI DI VIOLENZA VERBALE (COMPRESE LE BESTEMMIE O LE OFFESE PERSONALI) O FISICA O REAZIONE CONTRO ARBITRI, AVVERSARI, DIRIGENTI, ALLENATORI O MEMBRI DEL COMITATO PENA LA SQUALIFICA IMMEDIATA DELLA SQUADRA DAL TORNEO!
ALLA PRIMA BESTEMMIA C'E' L'AMMMONIZIONE, ALLA SECONDA L'ESPULSIONE
DALLA GARA IN CORSO, ALLA TERZA L'ESPULSIONE DAL TORNEO. IN CASO DI UNA
RISERVA, QUESTI POTRA' SOSTITUIRE IL GIOCATORE ESPULSO O SQUALIFICATO,
NEL CASO NON VI SIA, LA COPPIA SOGGETTA AL PROVVEDIMENTO DISCIPLINARE
PERDERA' LA O LE GARE PER 3 - 0.